1
OGGI: 10/12/2018 20:26:41 1CAPRINEWS 1 TELECAPRI 1 TELECAPRISPORT 1 CAPRI TV 1FIERACITTA'
1
1
1
1
1
1
INVIATECI IL VOSTRO VIDEO PER DENUNCIARE DISSERVIZI O FATTI DI CRONACA: redazioneweb@telecaprinews.it - messenger sul profilo Facebook di TeleCapriNews
1settimanale

"STESE": CRUDA FINZIONE O VIVA REALTÀ?
1

20/12/2017 - Dal set di Gomorra alle strade di Castellamare: cruda finzione o viva realtà? Napoli e comuni limitrofi sono da sempre, e sotto gli occhi di tutti, teatri delle più efferate e spregiudicate faide ad opera della malavita organizzata. Modalità, luoghi e tempi accomunano i vari episodi di violenza; tuttavia, a variare sono l’entità di effetti e conseguenze: feriti e/o morti? Se sì, quanti? Colpevoli o vittime innocenti? Regolamento di conti o guerra aperta? Ciò che rimane a terra dopo le note “stese”, gli agguati, gli atti intimidatori è questo: una serie interminabile di quesiti ai quali spesso non si risponde, o ancor peggio, si risponde con rassicuranti palliativi.
Ad oggi, infatti, ad un mese dai fatti avvenuti a Napoli, in via Chiaia, che coinvolsero quattro ragazzi in una sparatoria balzata sotto i riflettori mediatici (soprattutto per la giovane età dei protagonisti), le parole spese e i provvedimenti adottati suonano già come la lontana eco di un palliativo prontamente somministrato e i cui effetti sono già stati dimenticati.
Non si è smesso di sparare e soprattutto non si è smesso di farlo nei centri cittadini. Il rafforzamento di uomini e mezzi, discusso ed attuato dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, per ripristinare una vita urbana nel rispetto di norme e senso civico non sembra placare idee e intenzioni dei grandi clan come delle piccole baby-gang emergenti. Così i giornali scrivono ancora: “Madre e figlio uccisi a Casalnuovo”, “Quarantenne gambizzato a Giugliano”, “Due persone a volto coperto sparano con mitragliatrice contro un furgone”, “Agguato a Sant’Antimo, un ferito”, “Bomba esplode a Napoli sotto casa di un presunto affiliato alla camorra”… E tanto, tanto altro ancora. Oltre il danno, poi, arriva la beffa: a Castellamare, due ragazzi, in sella ad uno scooter elettrico sparano in aria con una pistola a piombini. La scena evoca qualcosa di già visto e sentito; subito si fa associazione con le immagini dell’ultima stagione della seguitissima serie “Gomorra”.
Una cultura già consolidata, quella della violenza, di cui sicuramente non è stata la TV né scintilla né motore. Eppure, come sul grande schermo, così anche nelle strade campane si evince un importante e non trascurabile dato: se l’età delle vittime varia, quella dei sicari è diventata bassissima. Armi da fuoco (con matricola abrasa), coltelli occultati nei jeans, volto coperto e spirito di branco; e quella che prima era un’eccezione, oggi diventa regola: non si è mai troppo giovani per militare, anche attivamente, all’interno di un clan.

Venere Federico


IL NOSTRO CANALE YOUTUBE


Pubblicità


 
<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
NOTIZIE DALL'ITALIA
1

10/12/2018 - Cosa vedere oggi su TELECAPRI: il palinsesto del CANALE 76

10/12/2018 - Pescara, una bimba di un anno e mezzo si rovescia addosso una pentola bollente, ricoverata al Gemelli di Roma

10/12/2018 - Schiaffi e morsi ai bimbi, arrestato dalla polizia un maestro d'asilo a Cerignola, tra gli alunni maltrattati anche piccoli disabili

10/12/2018 - Strage in discoteca a Corinaldo, fermati altri due ragazzi per droga

10/12/2018 - Due medici indagati dalla Procura di Firenze per la morte del calciatore Davide Astori

10/12/2018 - Sequestrate bottiglie con falso vino doc, denunciato il rappresentante legale dell'azienda produttrice

10/12/2018 - Operazione dei carabinieri a Paola (Cosenza), nove persone arrestate sono accusate di aver commesso furti in negozi

10/12/2018 - Dieci arresti dei carabinieri tra Lodi,Pavia e Milano per spaccio di droga

10/12/2018 - Ha usato uno spray urticante in un locale, 21enne denunciato dai carabinieri

10/12/2018 - Sgomberata l'ex fabbrica della Penicillina a Roma, caos traffico sulla Tiburtina, all'interno vivevano 400 persone ma erano rimasti in 40

10/12/2018 - Denunciati dieci "furbetti" degli abbonamenti alla Pay tv, controlli in esercizi pubblici e in circoli della provincia di Agrigento

10/12/2018 - Sgominata dai carabinieri una banda che rapinava tabaccherie, cinque arresti, secondo le indagini stavano preparando altri colpi

10/12/2018 - Fermato per droga il ragazzo che avrebbe spruzzato spray nella discoteca di Corinaldo (Ancona)

10/12/2018 - Due persone morte in un incendio di un palazzo a Reggio Emilia, le fiamme si sono sviluppate in uno scantinato, 40 intossicati

08/12/2018 - Tragedia a Corinaldo (Ancona): sei morti e decine di feriti nella calca durante il fuggi fuggi all'uscita di una discoteca

1
 
 
<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
ALTRE NOTIZIE
1
1
   



   
 


 
-- IL METEO


TCN - TeleCapriNews - Via Li Campi 19 - 80073 Capri (NA) - P. I. 04764940633