1
OGGI: 23/04/2018 15:03:13 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRISPORT CAPRI TV FIERACITTA'
1
1
youtube
Facebook
twitter
RSS
1
 
CRONACA
"Aggredito prima di volare giù", la morte del parà Scieri



06/12/2017 - “Gli elementi da noi riscontrati consentono di escludere categoricamente la tesi del suicidio o di una prova di forza alla quale si voleva sottoporre Emanuele Scieri scalando la torretta, tesi che nel ’99 la catena di comando della Folgore suggerirono alla magistratura". E' questa la conclusione a cui è arrivata la Commissione parlamentare di inchiesta sulla morte del parà Emanule Scieri, il cui corpo, senza vita, viene rinvenuto il 16 agosto del 1999, ai piedi della torretta dell'asciugatoio dei paracadute della caserma 'Gamerra' della 'Folgore'.

La presidente dell'organismo parlamentare, la dem Sofia Amoddio, presentando la relazione finale, votata oggi all'unanimità, ha sottolineato come "la consulenza cinematica di tecnici specializzati ha accertato che la presenza di una delle scarpe dello Scieri ritrovata troppo distante dal cadavere, la ferita sul dorso del piede sinistro e sul polpaccio sinistro sono del tutto incompatibili con una caduta dalla scala e mostrano chiaramente che Scieri è stato aggredito prima di salire sulla scaletta".

Amoddio ha parlato di "un lavoro puntale ed approfondito – acquisite quasi seimila pagine di documenti e 45 audizioni – che ha portato la Procura di Pisa a riaprire le indagini sul caso. Intrecciando quelli acquisiti nel 1999 dalla magistratura con nuovi elementi, la Commissione ha accertato che alla Gamerra avvenivano gravi atti di violenza, non riconducibili a semplice goliardia". E ha evidenziato poi che "dall’amministrazione della Difesa sono state assicurate collaborazione e disponibilità, così come dagli attuali vertici militari della Caserma Gamerra di Pisa e della Brigata Folgore".

"La commissione - ha aggiunto la deputata dem - ha fatto emergere le falle e le distorsioni di un sistema disciplinare fuori controllo ed ha rintracciato elementi di responsabilità depositandoli presso la Procura della Repubblica di Pisa. Il quadro delle dinamiche all’interno della caserma all’epoca della morte di Emanuele Scieri ha messo in evidenza una altissima, sorprendente tolleranza verso comportamenti di nonnismo, nettamente in contrasto con i regolamenti militari vigenti, il carattere diffuso e noto di comportamenti trasgressivi e l’esistenza di una sorta di disciplina parallela, legata non ai regolamenti formali ma ai concetti di consuetudine e tradizione".

Dal lavoro parlamentare sono stati riscontrati "errori grossolani e responsabilità evidenti riguardano il contrappello della sera del 13 agosto 1999 quando i militari addetti, pur avendo saputo da alcuni commilitoni dello scaglione di Scieri che Emanuele quella sera era rientrato in caserma, non annotarono le informazioni ricevute nel rapportino della sera e liquidarono l’assenza di Scieri consegnando all’ufficiale di picchetto il rapporto con la dicitura 'mancato rientro' anziché 'non presente al contrappello'".

"Uno degli aspetti più clamorosi della vicenda, infine, riguarda la superficialità di molti aspetti delle indagini. I tabulati con le chiamate pervenute al telefono di Scieri dal 13 al 16 agosto 1999 non vennero mai acquisiti e pertanto non è possibile riscontrare se il 14 - 15 e 16 agosto 1999 dalla caserma Gamerra furono effettuate ricerche telefoniche al cellulare di Scieri", spiegano dalla Commissione.

"Dalle audizioni degli stessi carabinieri che effettuarono i rilievi, apprendiamo che intervennero tre nuclei diversi dell’Arma dei Carabinieri e che le operazioni di rilevamento presero avvio in assenza del pm e senza la presenza dei Ris. Il cadavere di Scieri fu manipolato per estrarre dal marsupio il telefono cellulare del ragazzo e risalire al suo numero di telefono". "Tutto ciò che abbiamo acquisito è stato inviato alla Procura della Repubblica e speriamo che il nostro lavoro posso restituire verità e giustizia alla memoria di Emanuele, alla sua famiglia e alla democrazie del nostro Paese", conclude Amoddio.



IL NOSTRO CANALE YOUTUBE


Pubblicità

--NOTIZIE CORRELATE

23/04/2018 - M.O.: MORTO UN 18ENNE PALESTINESE, 40 VITTIME NELLE PROTESTE A GAZA

23/04/2018 - DENUNCIATI 53 DIRIGENTI DELLA REGIONE MARCHE PER 776 INDEBITE ASSUNZIONI

23/04/2018 - MINI-CUORE ARTIFICIALE SALVA LA VITA DI UNA BIMBA A ROMA, L'INTERVENTO ESEGUITO AL BAMBIN GESÙ

23/04/2018 - AGENZIA DELLE ENTRATE, DIPENDENTI PAGATI PER MISSIONI MAI SVOLTE, TRE ARRESTI

23/04/2018 - ANZIANO AGGREDITO IN PERIFERIA A MILANO, E' GRAVE, FERMATO UN UOMO SI TRATTA DI UN 29ENNE ROMENO

23/04/2018 - INVESTITO DA UN'AUTO IN MANOVRA, GRAVE BIMBO DI 2 ANNI NEL CATANZARESE

23/04/2018 - 36 CINESI MORTI IN UN INCIDENTE STRADALE IN COREA DEL NORD

23/04/2018 - IRAQ: ISIS MINACCIA ATTENTATI PER L'ELEZIONI DEL 12 MAGGIO

23/04/2018 - DROGA NASCOSTA AL PARCO GIOCHI, SEI ARRESTI DEI CARABINIERI A ROMA

23/04/2018 - TREMA LA TERRA IN PROVINCIA DI SALERNO, UNA SCOSSA DI MAGNITUDO 2.4 REGISTRATA NEL GOLFO DI POLICASTRO AL CONFINE CON LA CALABRIA

23/04/2018 - APPLE SOSTITUIRA' LE BATTERIE DI ALCUNI MACBOOK PRO

23/04/2018 - FRANCIA: ARRESTATO 36ENNE RICERCATO A MONT-SAINT-MICHEL

23/04/2018 - LA GUARDIA DI FINANZA DI NAPOLI HA SEQUESTRATO UNA FABBRICA DEDITA ALLA CONTRAFFAZIONE DI CAPI DI ABBIGLIAMENTO SPORTIVI. 3 PERSONE ARRESTATE IN FLAGRANZA DI REATO

23/04/2018 - LO SFREGIO O UN AVVERTIMENTO: RUBATA E FATTA RITROVARE LA MOTO DEL POLIZIOTTO CHE FERÌ I RAPINATORI DEL SUPERMARKET A FUORIGROTTA

23/04/2018 - ERCOLANO (NAPOLI): SMANTELLATO UN MERCATO DELLA DROGA AUTONOMO DAI CLAN DI CAMORRA, A GESTIRE LE “PIAZZE” PER LO PIÙ DONNE. I CARABINIERI ESEGUONO 24 ARRESTI

23/04/2018 - CALCIO: LA VITTORIA IN TRASFERTA DEL NAPOLI CONTRO LA JUVE FA IMPAZZIRE LA CITTÀ, FUOCHI D'ARTIFICIO E CAROSELLI DI AUTO, A CAPODICHINO DELIRIO PURO CON L'ABBRACCIO DEI DIECIMILA AGLI EROI AZZURRI

23/04/2018 - TORINO: FIGLIO DI DUE MAMME REGISTRATO ALL'ANAGRAFE, È LA PRIMA VOLTA IN ITALIA

23/04/2018 - SCONTRO TRA DUE SCOOTER A MUGNANO DI NAPOLI, 26ENNE RICOVERATO IN GRAVI CONDIZIONI, ENTRAMBI I MEZZI ERANO PRIVI DI ASSICURAZIONI E REVISIONI, SUL POSTO INTERVENUTI I CARABINIERI

23/04/2018 - SPARATORIA DI BRUXELLES, SALAH ABDESLAM CONDANNATO A 20 ANNI CON L'ACCUSA DI TENTATO OMICIDIO E TERRORISMO

23/04/2018 - INCIDENTI STRADALI, DONNA MUORE NEL CATANZARESE, GRAVE IL MARITO

23/04/2018 - CONTROLLATA UNA PERSONA A SAN MARZANO SUL SARNO IN POSSESSO DI 144 PACCHETTI DI SIGARETTE, SEQUESTRATI TABACCHI DI CONTRABBANDO

23/04/2018 - NEPAL: OSSESSIONE FOLLE PER IL SESSO, 22ENNE VIOLENTA LA MAMMA IN CASA, ARRESTATO

23/04/2018 - MATERA, EVASIONE FISCALE DA UN MLN DI EURO DA PARTE DI UNA SOCIETÀ OPERANTE NEL COMMERCIO DI ORO E PREZIOSI

23/04/2018 - MUORE IN OSPEDALE PER UN ANEURISMA, PER I MEDICI ERA SOLO MAL DI SCHIENA

23/04/2018 - E' NATO IL ROYAL BABY, E' MASCHIO ED È IL QUINTO NELLA LINEA SUCCESSIONE AL TRONO

23/04/2018 - NAPOLI, RIAPRE ILPRONTO SOCCORSO DEL CTO CON 130 POSTI LETTO

23/04/2018 - CNR: SCOPERTO IL RUOLO DELLA PROTEINA NELLA FORMAZIONE DEL CANCRO

23/04/2018 - METEO: SARÀ QUASI ESTATE FINO AL 25 SU GRAN PARTE D'ITALIA, POI TORNANO I TEMPORALI E LE TEMPERATURE SARANNO NELLA NORMA, IL SOLE COMUNQUE NON MANCHERÀ

23/04/2018 - MIGRANTI: TENSIONI DURANTE UNO SBARCO A TRAPANI, TUNISINO SI GETTA IN MARE

23/04/2018 - EVADE DAI DOMICILIARI PER VEDERE LA PARTITA JUVE-NAPOLI AL PUB, ARRESTATO DAI CARABINIERI

23/04/2018 - NAPOLI: ESTORSIONI, RAPINA E DROGA ARRESTATI "GLI AMICI DI CERCOLA", LA POLIZIA HA ESEGUITO 11 ORDINANZE DI CUSTODIA

23/04/2018 - BOSCOREALE (NAPOLI), NASCONDEVA IN CASA CINQUE CHILI DI MARIJUANA, ARRESTATO DAI CARABINIERI UN 63ENNE. LO STUPEFACENTE ERA PRONTO PER LO SPACCIO AL DETTAGLIO

23/04/2018 - SECONDO IL CNR NEL MEDITERRANEO ENORME PRESENZA DI MICROPLASTICHE COME NEL PACIFICO, I PICCHI PIÙ ALTI NELLE ACQUE DI PORTICI (NAPOLI)

23/04/2018 - DROGA: TRAFFICO DI COCAINA IN SICILIA, 9 LE MISURE CAUTELARI ESEGUITE DAI CARABINIERI

23/04/2018 - BOLZANO, SCAPPA COI FIGLI DA CASA, LA MOGLIE DENUNCIA LA SCOMPARSA

23/04/2018 - MALTRATTA UN'ALUNNA DISABILE, DOCENTE ARRESTATO NEL POTENTINO, SCHIAFFI PURE AD ALTRI ALUNNI. IN CLASSE GUARDAVA FOTO PORNO

 
 
SEGUICI SU TWITTER


<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
NOTIZIE DALL'ITALIA
1
1
 



APPROFONDIMENTO SETTIMANALE

04/04/2018
-
MORTE DOPO LA DISCOTECA: LETTERA DI UN PADRE


 
<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
ALTRE NOTIZIE
1
1
   



 


Pubblicita'


 


TCN - TeleCapriNews - Via Li Campi 19 - 80073 Capri (NA) - P. I. 04764940633