1
OGGI: 18/08/2018 18:44:28 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRISPORT CAPRINEWS FIERACITTA'
1

CANALE 74
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capriwatch, Vacanze a Capri
youtube
Facebook
twitter
RSS
1
 
CRONACA
Confiscati dalla Dia a palermo beni per 400 mln a un ex deputato regionale



10/08/2018 - Beni per un valore di oltre 400 milioni di euro. Questo il bilancio della confisca della Dia di Palermo all'ex deputato regionale Giuseppe Acanto, 58 anni, ritenuto vicino a Cosa nostra. La Direzione Investigativa Antimafia di Palermo ha dato esecuzione ad un decreto di confisca di beni, emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del locale Tribunale di Palermo. Il provvedimento, emanato a seguito di proposta di misura di prevenzione patrimoniale formulata dal Direttore della DIA, "scaturisce dagli esiti di una complessa attività investigativa che, già in passato, aveva consentito di accertare la gestione, da parte di Acanto, della contabilità di società riconducibili alla famiglia mafiosa di Villabate (Palermo)".

"Particolarmente significative sono apparse le dichiarazioni rese dal collaboratore di giustizia Francesco Campanella, braccio destro di Nino Mandalà - dicono gli investigatori -. Quest’ultimo, boss di Villabate di stretta “osservanza” corleonese, fra gli anni 2002 e 2004 ebbe l’incarico di gestire un periodo di latitanza dell’allora ricercato Bernardo Provenzano curandone gli aspetti logistici, assistenziali ed amministrativi legati al ricovero in una casa di cura a Marsiglia". L’attività della Dia ha permesso di accertare come Acanto, fin dagli anni ’90 "fosse socio in affari illeciti con Giovanni Sucato il cosiddetto “mago dei soldi” che, dopo aver truffato migliaia di persone (tra cui anche alcuni appartenenti a cosa nostra), sparì poi con un ingente capitale e il cui cadavere, nel 1996, fu trovato carbonizzato all’interno della propria auto".

Anche Acanto, dopo aver subito l’incendio nello studio professionale si rese irreperibile. Nel 1994, "dopo essere stato perdonato, grazie alla mediazione di elementi di spicco della famiglia di Villabate, riprese l’attività di commercialista, dedicandosi alla costituzione di società in nome e per conto degli uomini d’onore -dicono dalla Dia - In quell'ambito, riuscì a trovare interlocutori privilegiati all’interno dell’amministrazione del Comune di Villabate (in seguito sciolto per infiltrazioni mafiose) facendosi nominare Direttore del locale Mercato Ortofrutticolo e avvicinatosi all’attività politica, si occupò di sviluppare ogni operazione economica d’interesse della locale famiglia mafiosa, come la costruzione del Centro Commerciale. Candidato alle elezioni amministrative del 2001 con la lista Biancofiore, con il sostegno della cosca locale, risultò il primo dei non eletti, riuscendo poi comunque ad accedere ad un seggio all’Assemblea Regionale Siciliana". La confisca ha interessato beni mobili ed immobili, rapporti bancari, intero capitale sociale e relativi compendi aziendali, nonché quote societarie per un valore stimato di oltre 400 milioni di euro. Acanto inoltre, è stato ritenuto dal Tribunale di Palermo “socialmente pericoloso” e per questo sottoposto a sorveglianza speciale di P.S. per anni quattro a partire dal 2018. (Rassegna stampa - Fonte Adnkronos)

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA



IL NOSTRO CANALE YOUTUBE





Pubblicità

--NOTIZIE CORRELATE

18/08/2018 - Altre due scosse di terremoto in Molise, la più forte è stata di magnitudo 3.3

18/08/2018 - Con l'inizio del Campionato di calcio a Napoli è boom di pay-tv con il “pezzotto”. La Guardia di Finanza ammonisce: “Si rischia il reato penale”

18/08/2018 - Picchia la compagna e la violenta, arrestato dai carabinieri un 45enne a Battipaglia (Salerno), l'accusa nei suoi confronti è di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale

18/08/2018 - E' morto Kofi Annan ex segretario generale dell'Onu

18/08/2018 - Si era perso tra i sentieri del Parco Nazionale del Vesuvio, escursionista di S. Sebastiano al Vesuvio (Napoli) tratto in salvo dai carabinieri grazie al cellulare

18/08/2018 - 'Ndrangheta: arrestato il boss Abbruzzese, irreperibile dal 2015 era nell'elenco dei ricercati più pericolosi

18/08/2018 - Segnalate crepe sul ponte della Domiziana a Licola (Napoli) chiuso dalla polizia municipale, al lavoro tecnici del Comune per i controlli

18/08/2018 - Lutto cittadino a Casalnuovo (Napoli) in occasione del funerali del camionista vittima del crollo di Genova

18/08/2018 - Rintracciato dalla polizia a Napoli un giovane egiziano evaso dall’Istituto penitenziario di Nisida lo scorso luglio, il ragazzo deve scontare una pena di oltre un anno

18/08/2018 - Lutto nazionale per i funerali di Stato per le vittime del crollo del ponte Morandi a Genova

18/08/2018 - Forte terremoto in Costa Rica, scossa di magnitudo 6.2, non si registrano danni

18/08/2018 - Yacht di 10 metri in fiamme nella ​laguna di Grado: a bordo 7 persone, tutti salvi

18/08/2018 - Individuato ed arrestato dai carabinieri ad Aversa (Caserta) un 39enne colto in flagranza dai militari mentre tentava di rubare un'auto

18/08/2018 - Anche a Napoli bandiere a mezz'asta nella giornata di lutto nazionale per i funerali delle vittime di Genova

18/08/2018 - Ruba in casa ma trova il proprietario, arrestato dai carabinieri a Torre Annunziata (Napoli), il ladro fermato mentre stava aggredendo la vittima

18/08/2018 - Finisce con l'auto in un burrone ad Acerno (Salerno), 48enne salvato dai vigili del fuoco e dai carabinieri, l'uomo ha riportato ferite in varie parti del corpo

18/08/2018 - Chiuso il ponte S. Nicola a Benevento progettato da Morandi nel '54, il sindaco: "Non ho risorse"

18/08/2018 - Crollo Genova, trovate altre vittime, si tratta di un'intera famiglia che viaggiava su un'auto rinvenuta sotto un blocco di cemento

18/08/2018 - Controlli della Guardia di finanza di Avellino a contrasto del lavoro sommerso, individuati 42 lavoratori "in nero" nell'intera provincia

18/08/2018 - Gli animali prevedono i terremoti perchè hanno i sensi più sviluppati e avvertono il pericolo in anticipo

18/08/2018 - 24 kg di cocaina trovati a Pantelleria, la droga era in un borsone in una cala raggiungibile solo dal mare

18/08/2018 - I carabinieri di Caserta hanno arrestato tre persone per spaccio. Due nigeriani e un napoletano colti in flagranza a S. Marcellino mentre cedevano dosi di eroina

18/08/2018 - Due extracomunitari accoltellati in strada ad Eboli (Salerno), sull'episodio indagano i carabinieri, i due sono stati ritrovati proprio nei pressi della caserma
 
 
SEGUICI SU TWITTER


APPROFONDIMENTO SETTIMANALE

8 CAMPANI SU 10 ATTRATTI DA CUCINA ALTRI POSTI

<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
NOTIZIE DALL'ITALIA
1
1
 

 


 


Pubblicita'



<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
ALTRE NOTIZIE
1
1

 


TCN - TeleCapriNews - Via Li Campi 19 - 80073 Capri (NA) - P. I. 04764940633